Pagine    Articoli    Prodotti    Forum    Cerca  
Nickname

Password


Non sei registrato?
Registrati a GPI qui!

Puoi anche attivare un vecchio utente GPI e chiedere una nuova password.
I Team

Mappa Team
I nostri utenti

Mappa Utenti
  A Developer Abroad - Massimo De Marco
Pubblicato da Pasquale Sada il 2013-03-19 14:39:29

 Developer #14
 

Nome: Massimo De Marco

 

Città di residenza:Londra, Uk

 

Compagnia: Jagex

 
 
 
 
 
 

 

E' il turno di Massimo De Marco e della sua Jagex!

 

Presentati a GPI, Massimo era un ragazzino col sogno di.  . .? 

 

Diventare un giocatore professionista di basket... :) ma dato che la mia crescita si e' bloccata di molto sotto i 2 metri mi sono buttato sulla programmazione!

 

Quale è stata la tua prima esperienza fuori dal paese e che difficoltà iniziali hai dovuto superare per raggiungere i tuoi scopi?

 

Prima esperienza a Londra, sviluppatore di applicazioni iPhone, iPad e Android per Time Out London. Nessuna difficolta' in particolare, al contrario ho trovato il lavoro dall'Italia e son venuto su solo per firmare il contratto... :)

 

Come descriveresti la tua esperienza di lavoro alla Jagex?

 

Challenging!! E' un ambiente pieno di gente con talento ed esperienza. Non e' affatto facile restare al passo, ma c'e' molto da imparare e grande margine di crescita, le cose principali che cercavo da questa esperienza

 

Quali differenze hai trovato tra l'ambiente di lavoro italiano e quello all'estero (a prescindere dal campo dei videogiochi) ?

 

Troppe...in Italia siamo 20 anni indietro! Se dovessi sceglierne una direi meritocrazia, imprescindibile da queste parti, inesistente o quasi in Italia...

 

Se avessi la possibilità di fondare una tua compagnia in Italia o venissi contattato da una nuova e promettente software house Italiana, torneresti a lavorare nel nostro paese? 

 

Assolutamente no! Lo dico a malincuore perche' mi piacerebbe molto poter stare nel mio paese, ma per la mia carriera sarebbe una scelta pessima... Magari tra qualche anno, chissa'...

 

Il mercato dei videogame è molto cambiato, agguerrito ma più accessibile.  Cosa ti senti di consigliare ai piccoli team Italiani che stanno attualmente proliferando ovunque nel nostro paese? 

 

E' un mercato dove la concorrenza e' tantissima e spietata ed il free to play e' d'obbligo...avere successo e far soldi e' davvero difficile! Credo sia fondamentale scegliere attentamente il proprio target di utenti (non si puo' pensare di fare un gioco che piace a tutti...) e creare un'esperienza di gioco che sia avvincente e sempre nuova. Facile no?? :)

 

 

Campagne crowfunding

Just One Line
Siamo presenti su

     
Copyright ©2016 - Manifesto - Privacy - Termini di Servizio - Community - Collaboratori - Contattaci