Pagine    Articoli    Prodotti    Forum    Cerca  
Nickname

Password


Non sei registrato?
Registrati a GPI qui!

Puoi anche attivare un vecchio utente GPI e chiedere una nuova password.
I Team

Mappa Team
I nostri utenti

Mappa Utenti
  Intervista a Bad Seed
Pubblicato da Pasquale Sada il 2013-02-20 15:52:42

BadSeed Inc.

  

  HQ: Milano

Pagina GPI

 

 

 

Abbiamo raggiunto BadSeed,il giovanissimo team di talenti italiani, per conoscere la loro storia e avere qualche anticipazione sui lavori futuri.

 

Il vostro è un gruppo eterogeneo, raccontateci come vi siete conosciuti e come è cominciata la vostra avventura?

 

La nostra avventura ha inizio ufficialmente a Settembre 2012 quando siamo stati selezionati per partecipare al programma di GameFounders http://www.gamefounders.com/ il primo acceleratore europeo dedicato solo alle startup che sviluppano giochi. Molti di noi si sono conosciuti presso Ubisoft dove hanno collaborato per diversi anni allo sviluppo di titoli per console. 

 

 

Avete partecipato a GameFounders. Spiegateci in breve in cosa consiste.

 

GameFounders è il primo acceleratore europeo dedicato al mondo del gaming. Bad Seed è stata selezionata tra più di 120 start-up provenienti da tutto il mondo per partecipare alla prima edizione del programma. Non è stato facile, ma siamo molto contenti di essere stati selezionati.

GameFounders è un acceleratore di 3 mesi che porta le startup selezionate a Tallinn, Estonia. Il programma prevedeva intense sezioni di mentoring, meeting e conferenze. Oltre che a fornirci uno spazio lavoro condiviso GameFounders ci ha permesso di creare una rete di contatti incredibile e imparare molto sul mercato mobile e le sue regole. Grazie a GameFounders abbiamo avuto modo di incontrare alcuni tra i più importanti professionisti del settore, come Ian Livingstone, padre di Tomb Raider.

 

 

Con quale progetto avete vinto?

 

Sheep Up! Premium è stato il nostro primo titolo ed è grazie al nostro piccolo ovino se siamo stati selezionati. E’ un puzzle platform per iOs e Android con un originale prospettiva top-down. E' sorprendente come qualcosa di semplice come un cambiamento di prospettiva possa fare una grande differenza in termini di esperienza di gioco. La storia di Sheep Up! è molto semplice. 

Il personaggio principale, una pecora giocattolo, è stata scaraventata dentro una scatola di cartone insieme ad altri oggetti. Ha bisogno di aiuto per fuggire. E per farlo è necessario usare il controllo tilt  per spostare la piccola pecora rimbalzante su piattaforme di cartone.

 

Adesso siamo pronti per rilasciare la versione Freemium di Sheep Up! che abbiamo iniziato a sviluppare durante i mesi di acceleratore, come suggerito dai numerosi e prestigiosi mentors incontrati.

Sheep Up! è finalmente concluso e pronto ad uscire, nel mese di Marzo, su iOS e Android. Non vediamo l’ora di vedere come si comporterà la nostra pecora una volta lanciata sul mercato.

 

 

 

Quali sono stati gli sviluppi di questa vittoria?

 

GameFounders ci ha permesso di sviluppare una vasta rete di contatti, di partecipare ad alcune tra le più importanti conferenze sui videogame a livello internazionale e soprattutto di trovare un publisher che supportasse l’uscita di Sheep Up! sul mercato. Siamo cresciuti, siamo più consapevoli delle nostre capacità e abbiamo imparato a conoscere ancora meglio il mercato mobile nel suo insieme. 

È stata, a suo modo, anche una prova di forza. Abbiamo lavorato e vissuto assieme per 3 mesi, mettendoci alla prova non solo lavorando ma anche vivendo come squadra.

 

 

Come state vivendo questa esperienza oggi?

 

Siamo tornati in Italia a Dicembre, più precisamente a Milano, al Talent Garden http://www.talentgarden.it/it/#!/, un nuovo spazio di co-working inaugurato da pochi mesi. Stiamo per pubblicare Sheep Up! Freemium e abbiamo iniziato a lavorare su nuovi concept. Cerchiamo sempre finanziamenti per portare avanti la nostra attività ma grazie ad altri premi vinti, Wind Business Factor e Mind the Bridge, siamo in grado di continuare il nostro lavoro serenamente. Abbiamo recentemente fondato Bad Seed Inc. a San Francisco per continuare la nostra ricerca di fondi negli States e avvicinarci un po’ di più alla Silicon Valley. Continuiamo a lavorare sui nostri giochi cercando di farci conoscere sempre di più nel nostro paese e anche all’estero.

 

 

Come pensate si svilupperà nel futuro?

 

Nel futuro di Bad Seed ci sono sicuramente due nuovi giochi. Stiamo adesso ideando e sviluppando due nuovi titoli che usciranno nel 2013. Vogliamo rimanere indipendenti e continuare a far crescere le nostre idee. In futuro potremmo decidere di spostarci definitivamente negli States, ma per ora vogliamo concentrarci sui nostri giochi e crescere qui in Italia, domani, chi lo sa?

Campagne crowfunding

Just One Line
Siamo presenti su

     
Copyright ©2016 - Manifesto - Privacy - Termini di Servizio - Community - Collaboratori - Contattaci