Pagine    Articoli    Prodotti    Forum    Cerca  
Nickname

Password


Non sei registrato?
Registrati a GPI qui!

Puoi anche attivare un vecchio utente GPI e chiedere una nuova password.
I Team

Mappa Team
I nostri utenti

Mappa Utenti
  Games Week
Pubblicato da Andrea Venturi il 2012-11-12 22:26:03

Giovane come il prodotto che vende, la Games Week ha inaugurato la sua seconda edizione con tante novità e qualche conferma. La kermesse milanese si appresta a diventare una vetrina di primo piano per i videogiochi nel periodo pre natalizio.
 

Iniziamo con un pò di dati, giunti pochi minuti fa. Quest’anno la manifestazione ha superato i 40.000 visitatori, si è svolta su oltre 9.000 metri quadri suddivisi in tre livelli e ci sono state ben 45 competizioni!


 

Detto questo ringrazio tutti quelli che ho incontrato e accompagnato, come Giampaolo di IndieVault e tutti i suoi colleghi.

 

Per impegni lavorativi non ho potuto assistere ai talk del Venerdì, ma durante il party della sera ho capito che ce ne sono stati di interessanti. Quelli degli Olandesi, introdotti dal loro console, sembrano essere stati molto apprezzati. A breve saranno disponibili le slide sul sito di AESVI.

 

 

Quest’anno si è svolta, in conteporanea con altri paesi, la WOWZAPP 2012, evento che ha lo scopo di introdurre nel mondo della creazioni di app per Windows 8.  Durante un laboratorio di tre ore, i relatori hanno presentato un piccolo web tool [www.app4windows8.it] che permette di creare uno scheletro di un app per Windows 8.

 

Tramite questo tool è possibile impostare gli asset grafici, i contenuti statici e dinamici (termine con cui vengono indicati i contenuti provenienti da feed rss) e dopo aver creato lo scheletro, è possibile scaricarlo come progetto Visual Studio 2012 e compilarlo per poterlo provare o addirittura creare il pacchetto per la distribuzione.

 

Altra cosa importante, che è stata mostrata alla fine del laboratorio, è il percorso per poter pubblicare un app per windows 8. I relatori hanno ricordato che alla fine del processo, il campo con la normativa per il trattamento informazioni e i servizi del dispositivo che vengono usati viene visualizzato. Questo passaggio è indispensabile per l'accettazione sul market di qualsiasi app.

 

 

Non avendo potuto creare una applicazione, ho investito il mio tempo nella ricerca di maggiori informazioni, scoprendo che esiste una programmazione di eventi Microsoft in giro per l'Italia.

Nei prossimi mesi, infatti, sono in programma una serie di appuntamenti con i laboratori Microsoft che riguarderanno sia il mondo delle app per windows 8, sia il mondo del mobile su Windows Phone 7 (per tutto il mese di novembre), Windows Phone 8 (da dicembre in poi) e Azzure.

 

Maggiori informazioni e la lista delle città interessate da questi laboratori sono disponibili su www.microsoft.it/appmeup.

 

I relatori hanno precisato che durante queste sessioni, ovviamente gratuite, un gruppo di tecnici sarà al vostro servizio per risolvere i vostri problemi, dal porting di app da vecchie versioni di framework alla correzione di bug all'illustrazione delle nuove tecnologie di Microsoft.

 

Questo laboratorio si è svolto la mattina e durante il pomeriggio ce n'è stato un'altro gemello, permettendo così di far provare molte persone, dato che i posti erano limitati.

 

So che può sembrare poco come development summit, ma ricordo che un anno fa un evento del genere non era neanche in programma, quindi considero questo come un passo in avanti e spero che ne vengano fatti altri.


 

E ora passiamo a raccontare il resto della manifestazione.


La prima cosa che salta alla vista è la grandezza dello spazio espositivo, che è decisamente aumentato.

 

Al terzo piano si poteva trovare la sala dedicata all'evento Microsoft e tre grandi sale dedicate ai tornei, che hanno coinvolto e attirato molta gente, sia come partecipanti che come supporter dei propri amici.


Al piano centrale si è svolto un evento artistico legato sempre al mondo videoludico, dove alcuni artisti si sono alternati mettendosi in mostra disegnando con il loro portatile e proiettando il loro lavoro su una lavagna.


Infine al piano terra il salone principale, riservato agli espositori e non solo. Infatti quest'anno erano presenti quattro stand dedicati alla stampa specializzata e grosse comunità videoludiche. Da notare che quest'ultime hanno dato la possibilità di esporre le proprie creazioni ad alcuni esponenti della scena indie Italiana.

 

Durante l'intero evento, La stampa è stata rappresentata da Eurogamer.it e da IGN Italia, che avendo aperto da poco deve ancora far notare la sua veste italiana.

 

Mi sembra doveroso citare anche il duro lavoro delle stendiste che, come moderne sirene, attiravano gli omerici giocatori nei diversi stand dove venivano presentati giochi nuovi e non, impedendo il passaggio a chiunque. Ma fondamentalmente anche questo fa parte della fiera.

 

 

Quest'anno il palco è stato allestito nella sala principale ed è stato non soltanto il centro delle premiazioni dei tornei, ma è stato utilizzato anche per eventi di puro intrattenimento, come alcuni sketch di comici e mini concerti di cantanti come EnsiMondo MarcioFinleyPower Francers e Gemelli Diversi.

 

Il pubblico ha apprezzato molto, rispondendo con urla, grida e salti a tempo di musica, rendendo la situazione molto allegra (anche se io ero ancora attirato dalle sirene...).

 

 

Da sottolineare lo spazio dato anche ai cosplayer che nella giornata di domenica hanno avuto il loro momento di gloria. Grazie a GiorgiaCosplay, hanno potuto esibirsi sfilando sul palco. Alla fine di questo evento sono state elette le migliori rappresentazioni dei personaggi dei videogiochi del GamesWeek 2012, con ricchi premi e cotillon.

 

 

Per coinvolgere maggiormente le famiglie è stato adibito uno spazio per i piccoli, circa 1.000 metri quadri con attrattive per gli under 10.

 

Prima di lasciare la fiera ho avuto la possibilità di scambiare due chiacchere con Aron Park l'Anti-Piracy Manager di AESVI, che oltre ad aver accettato consigli dal sottoscritto, ha manifestato l’intenzione di AESVI di crescere ancora il prossimo anno, cercando di portare più laboratori tecnici e se troveranno gli sponsor giusti, faranno durare l'intera manifestazione un giorno in più.

 

Infine voglio spendere due parole sul party (solo su invito) avvenuto il Venerdì sera.

Partiamo dall’ubicazione, che secondo me è stata azzeccatissima, ovvero il museo della scienza e della tecnica “Leonardo da Vinci” di Milano. Una sala è stata interamente dedicata agli invitati ed inoltre hanno dato la possibilità di visitare l’evento su Assasin Creed mostrando una serie di tavole inedite e tre video installazioni.

 

Tra i presenti al party, ho potuto conoscere alcuni membri di questa comunità, come Christian Meneghini di Studio Devil, Christiam Costanza di Big Bang Pixel e i ragazzi della Benjamin Ficus, e spero che fra tutti quelli citati, ci sia qualcuno che trovi il tempo per scrivere due righe su cosa è successo il venerdì e magari due impressioni sulla manifestazione.

 

Inoltre, sempre al party, ho potuto conoscere Dario Maggiorini, il co-tenutario di un corso sui videogiochi (lato comunicazione e server) presso l’Università di Milano, il giornalista Emilio Cozzi, un ultra-appassionato di videogiochi, con i quali ho intavolato delle discussioni molto interessanti e stimolanti.

 

Quest'edizione mi è piaciuta più di quella passata, sia per aver visto un ampliamento dell'evento sia per il networking, spero vivamente di vederla crescere ancora nel futuro, magari dando un minimo di spazio anche a chi non può permettersi un'intero stand per poter mostrare le proprie creazioni.

 

Campagne crowfunding

Just One Line
Siamo presenti su

     
Copyright ©2016 - Manifesto - Privacy - Termini di Servizio - Community - Collaboratori - Contattaci