Pagine    Articoli    Prodotti    Forum    Cerca  
Nickname

Password


Non sei registrato?
Registrati a GPI qui!

Puoi anche attivare un vecchio utente GPI e chiedere una nuova password.
I Team

Mappa Team
I nostri utenti

Mappa Utenti
  Road to Game Connection Europe - part two
Pubblicato da Pasquale Sada il 2013-12-14 13:07:55


Eccoci alla seconda parte dove conosceremo le altre tre "coppie" che hanno preso parte all'iniziativa di AESVI e . Per saperne di più consultate la prima parte di questa serie nella quale troverete il resto dei team e alcune brevi info sul progetto Games in Italy.

 

Bando alle ciance, lasciamo parlare gli sviluppatori!

 

 

1) Presentati e presenta il tuo team

Sono Elisa Di Lorenzo di Foofa Studios, un team di sviluppo con sede a Genova.

Abbiamo iniziato diversi anni fa sviluppando giochi Flash e oggi ci occupiamo principalmente della realizzazione di giochi per mobile e pc/mac. Sviluppiamo i nostri titoli oltre che titoli su commissione.

 

2) Parlaci del titolo che state sviluppando

I progetti che abbiamo portato a GCEU2013 sono due.

Il primo è un Rts crossplatform (tablet,pc,android) con multipalyer 1vs1 caratterizzato da partite piuttosto rapide e con una backstory ispirata al film Doctor Strangelove per cui stiamo cercando di un partner che si occupi della sua pubblicazione.

 Il secondo invece è un progetto un po' sperimentale, un virtual reality adventure game per pc e mac pensato interamente per essere giocato in prima persona con l'oculus rift e un motion controller.

 

3) Raccontaci come ti sei preparato per Game Connection Europe 2013

Il materiale che ho portato da mostrare era più o meno già tutto pronto e la maggior  parte del lavoro che ho fatto prima di partire è stato individuare i potenziali contatti e prepararmi un po', dove possibile, sulle loro aziende e sul loro portfolio.

 

4) Cosa ti aspetti da questa esperienza?

E' stata un'ottima esperienza. Nel complesso abbiamo avuto feedback positivi sui nostri progetti e acquisito molti nuovi contatti.

In generale credo che esperienze come questa siano fondamentali per stringere nuove relazioni, solidificarne di esistenti ed essere aggiornati su cone cambiano i trend nella nostra industria.

E' stata anche un'ottima occasione per conoscere meglio gli altri sviluppatori presenti in aesvi. Molti degli stranieri sono entusiasti del vedere un così grande gruppo di aziende italiane!

Ora si apre ovviamente una fase di follow-up con le aziende che abbiamo incontrato, che ovviamente speriamo porti a stringere degli accordi commerciali.

 

5) Progetti futuri

Stiamo lavorando sui concept di alcuni clienti che dovrebbero venire sviluppati nel prossimo anno.

Siamo curiosi di vedere quali saranno gli sviluppi della "rivoluzione virtuale" che è iniziata in questi anni e capire come possiamo evolvere il progetto che abbiamo attualmente in sviluppo.

 

 

 

 

 

 

1)    Presentati e presenta il tuo team

Sono Matteo Palumbo, fondatore di Interactive Project, startup che sviluppa giochi manageriali e strategici per il mobile e per il web inspirati agli sport motoristici. Insieme a me nel team ci sono altri 9 ragazzi: Augusto Pace (CTO), Carmine Pucci (Art Director), Simone Serafini (Graphic Designer), Ennio Pirolo (Web & Mobile Developer), Francesco Palumbo (Marketing), Valerio Riva (Web & Mobile Developer), Salvatore Fiore (3D Artist), Ciro Continisio (Designer & Developer), Alessandro Alba (Developer).

 

2)    Parlaci del tuo titolo di punta

Il titolo su cui siamo ora focalizzati si chiama MyGPTeam Turbo, un gioco cross-platform inspirato alla F1. Il gioco è disponibile sul Play Store e presto anche per iOS, Windows Phone e web. Il giocatore può gestire il proprio team di corse, potenziando la macchina, allenando il pilota e gestendo la fase della gara, in cui è responsabile della gestione della strategia intervenendo in diretta per migliorare le prestazioni del proprio pilota. In 2 mesi sul Play Store il gioco ha quasi raggiunto i 100.000 download.

 

3)    Raccontaci brevemente la tua esperienza alla Game Connetion America 2013

E' stata un'esperienza importante che ci ha permesso di confrontarci con grandi player del settore e avviare con loro trattative molto interessanti. Alla fine abbiamo superato i 50 meeting,  con opportunità dal punto di vista dello sviluppo del business che non abbiamo incontrato in altre fiere dell'industria del gaming.

 

4)    Cosa ti aspetti da questa nuova esperienza a Game Connection Europe 2013? Cambiamenti in meglio, novità, risultati?

Abbiamo incontrato di nuovo diverse aziende con cui già erano in corso trattative o riscontri e aggiornamenti costanti, e anche tante aziende nuove. A differenza di Game Connection America, in cui abbiamo presentato la demo e il concept embrionale del progetto da poco pubblicato, ci aspettiamo di poter accelerare il raggiungimento degli accordi di publishing nei territori a cui siamo strategicamente interessati.

 

5)    Che cosa consiglieresti a un team che si appresta a partecipare per la prima volta?

Consiglio di sfruttare al meglio il tool di meeting application che l'eveno mette a disposizione. E' uno degli strumenti più potenti della Game Connection, permette di pubblicare la propria presenza all'evento, e conoscere gli altri partecipanti per pianificare minuziosamente ciascun incontro. Una volta all'evento, nell'arco della mezz'ora a disposizione, bisogna cercare di essere il più concisi, diretti e chiari possibile. I publisher hanno infatti centinaia di richieste e sono costantemente martellati di proposte durante l'evento e non solo. La cosa migliore per quello che ho visto è preparare una presentazione molto breve della propria azienda, e poi mostrare direttamente i propri prodotti, preparando da prima ciò che si vuole esporre.

 

 

 

1) Presentati e presenta il tuo team

Raffaele Gaito, co-founder e business development di Mangatar.

Mangatar è una game company che sviluppa giochi social e mobile.

Siamo nati a Marzo 2012 e il nostro team è formato da 5 persone:

Andrea Postiglione, CEO e Web Designer

Raffaele Gaito, Web Developer e Business Development

Enrico Rossomando, Web Developer e CTO

Michele Criscuolo, Mobile Developer
Alfredo Postiglione, Art Director e Illustratore

 

2) Parlaci del titolo che state sviluppando

Il titolo sul quale stiamo lavorando è il nostro secondo gioco: Dengen Cronichles. Si tratta di un gioco ci carte personalizzabile ambientato nell'universo manga, con alcuni elementi tipici di RPG e strategia.E un free-to-play rivolto ad un pubblico di mid-core gamers. E' attualmente disponibile come browser game (su www.dengenchronicles.com) e per Windows 8. Alla fine di quest'anno sarà rilasciata la prima versione mobile per Windows Phone.

 

3) Raccontaci come ti sei preparato per GCEU 2013

La preparazione è tutto. Non si può andare ad un evento del genere senza pianificare ogni singolo dettaglio. Abbiamo fatto in mobo di sfruttare al meglio i tre giorni a nostra disposizione e abbiamo riempito ogni slot temporale disponibile per avere quanti più meeting possibile. Poi una volta ottenuta l'approvazione degli interlocutori ho studiato nel dettaglio ognuno di loro per capire come sono posizionati nel mercato, con quali tipi di aziende lavorano normalmente, a quali contenuti sono interessati, ecc. La cosa più importante è capire che non a tutti puoi presentare il tuo gioco allo stesso modo. Per capire come bisogna prima conoscere bene il proprio interlocutore.

 

4) Cosa ti aspetti da questa esperienza

Di certo ci sono stati tantissimi contatti, parliamo di più di 10 meeting al giorno. Mi rendo conto che aspettarsi un followup da tutti è impensabile. Sicuramente ci concentreremo su quelli che si sono mostrati più interessati e cercheremo di tenere vivo il rapporto nelle prossime settimane e capire se è possibile intavolare una trattativa di qualche tipo. In molti casi si riesce a procedere da remoto, in altri le tempistiche sono più lunghe e spesso è necessario beccarsi di persona al prossimo evento.

 

5) Progetti futuri

Ce ne sono parecchi!Come già accennavo prima Dengen Chronicles sta per arrivare su mobile e questo sarà un grosso step per noi. Con l'arrivo della versione mobile ci sono anche delle importanti modifiche nelle meccaniche di gioco e sarà quindi importante vedere come reagiranno i nuovi utenti. In contemporanea alla versione mobile c'è l'uscita su facebook che consentirà di allargare ulteriormente la nostra user base e attivare tutta una serie di dinamiche social.

 

 

 

1) Presentati e presenta il tuo team

Mi chiamo Gianluca Marani, assieme a Ludovico Cellentani ho fondato la Just Funny Games s.r.l. a fine 2009. Attualmente il nostro Team è composto da 8 Persone, Io mi occupo della gestione ufficio e risorse in qualità di CEO, il mio socio invece è il Lead Architect e CTO. Attualmente il nostro team è formato da altri 4 Programmatori e Designers e 2 Grafici, più una serie di collaboratori esterni soprattutto per grafica e composizione musicale.

 

2) Parlaci del tuo titolo di punta

 

Il nostro titolo di punta per il 2014 sarà Showdown - Lands of dust, un team vs team strategico, ambientato nel vecchio west, basato sulla collezionabilità di personaggi e sulla meccanica tradizionale del texas hold'em poker. In pratica il giocatore potrà vivere emozionanti duelli facendo scontrare i propri eroi contro quelli dell'avversario o del computer.Per attivare le capacità sovrannaturali dei propri eroi dovrà giocare a Texas hold'em poker.

 

3) Raccontaci brevemente la tua esperienza alla Game Connetion America 2013

 

La nostra esperienza alla game connection America 2013, è stata molto interessante, perchè ci ha permesso di allacciare contatti con diversi publishers internazionali, e caprire cosa si aspettavano per il 2014. Abbiamo anche consolidato diverse relazioni con clienti che sono basati negli stati uniti, a San Francisco per l'appunto.

 

4) Cosa ti aspetti da questa nuova esperienza a Game Connection Europe 2013? Cambiamenti in meglio, novità, risultati?

 

A questa edizione europea, abbiamo presentato 3 nuovi giochi di cui avvieremo la produzione nel 2014. I risultati attesi saranno soprattutto legati ai feedback che arriveranno sui nostri nuovi concept design. Anche se da una prima analisi, molti attori importanti hanno espresso pareri più o meno favorevoli alle novità che abbiamo presentato, pertanto siamo molto soddisfatti. Ci piacerebbe inoltre, fare uscire uno di questi 3 titoli su console il prossimo anno, pertanto vedremo di capire come si muoveranno i grandi produttori nei confronti dei piccoli studios come noi.

 

5) Che cosa consiglieresti a un team che si appresta a partecipare per la prima volta?

 

Di pre-organizzare gli incontri con attenzione invitando aziende che si reputano strategiche per il proprio business, piuttosto che disperdere le forze. Di mirare ad un obiettivo e cercare di concentrare gli sforzi nel perseguire quest'ultimo, sia esso vendere qualche prodotto già pronto per la pubblicazione o allacciare relazioni. E' sempre importante, a mio avviso, osservare come si evolve il mercato e questa fiera è molto concentrata sul B2B, pertanto può certamente fornire indicazioni molto interessanti.

 

 

 

1) Presentati e presenta il tuo team

In Mixel ci sono circa 13 persone che lavorano nella linea games così suddivisi : 6 programmatori, 4 concept e interaction designer, 1 art Director e 2 visual designer. Inoltre c'è tutto il management che segue la linea games.

 

2) Parlaci del titolo che state sviluppando

Abbiamo appena concluso lo sviluppo di Da Vinci's art of War che sarà pubblicato da Slitherine ltd nel 2014. E' un gioco strategico Risk-like ambientato nel rinascimento dove i giocatori impersoneranno i regnanti dell'epoca e si contenderanno il dominio dell'europa utilizzando le armi che Leonardo Da Vinci aveva realmente progettato.

 

3) Raccontaci come ti sei preparato per Game Connection Europe 2013

Beh essendo stata la prima volta per noi, effettivamente non sapevamo cosa ci aspettasse, così da bravi "scolari" ci siamo preparati per bene studiando ogni singolo appuntamento e preparando tutto il materiale necessario per promuovere le nostre idee.

 

4) Cosa ti aspetti da questa esperienza?

Beh non ci dispiacerebbe chiudere qualche accordo per le nostre nuove idee, ma realmente la cosa che ci interessa di più è incominciare a farci conoscere e promuovere il Made in Italy del gaming a livello mondiale.

 

5) Progetti futuri

Sicuramente continueremo a supportare e ad espandere Da Vinci's art of War con nuovi contenuti e migliorandolo, inoltre abbiamo un paio di idee che stiamo valutando e che hanno ricevuto dei buoni feedback alla Game Connection da parte dei publishers ma di questo penso potremo parlarne metà 2014.

  

 

 

 

1) Presentati e presenta il tuo team

Il nostro team è composto da Ivan Venturi - amministratore unico e fondatore di Ticonblu, Max di Fraia - tecnical director, Silvia Teodosi - Kids Apps e PR, e molti altri.

 

2) Parlaci del tuo titolo di punta

Nicolas Eymeich inquisitore, un adventure game che pubblichiamo in Italia autonomamente e internazionalmente con Microids – Anuman. Eymerich è tradotto e doppiato anche in latino ed è utilizzabile dai non vedenti.

 

3) Raccontaci brevemente la tua esperienza alla Game Connetion America 2013

Moltissimi contatti e opportunità. Grande concretezza.

 

4) Cosa ti aspetti da questa nuova esperienza a Game Connection Europe 2013? Cambiamenti in meglio, novità, risultati?

Ovviamente mi aspetto ottime novità!

 

5)  Che cosa consiglieresti a un team che si appresta a partecipare per la prima volta?

Focalizzare bene ciò che si presenta; essere poco generici; studiare bene i soggetti ch si incontrano.

 

 

 

Campagne crowfunding

Just One Line
Siamo presenti su

     
Copyright ©2016 - Manifesto - Privacy - Termini di Servizio - Community - Collaboratori - Contattaci